Notizie e appuntamenti

In questa sezione trovi tutte le notizie e gli appuntamenti dell'Associazione Settimo Cielo

Risorge la Fenice

Riparte il Teatro Comunale La Fenice di Arsoli!!!

STAGIONE INVERNALE 2021

SABATO 9 OTTOBRE ore 21.00
CHI MI MANCA SEI TU

Omaggio a Rino Gaetano
Produzione Ass.Cult. Rondini
Scritto e diretto da Toni Fornari
Con Marco Morandi e Claudia Campagnola
Musiche dal vivo eseguite da
Giorgio Amendolara piano e tastiere - Menotti Minervini basso - Umberto Vitiello batteria e percussioni

Nel 2021 ricorre il 40esimo anniversario della scomparsa del grande cantautore e Toni Fornari, autore e regista, lo racconta attraverso ricordi e canzoni che in questo spettacolo prendono vita attraverso le storie di una sua giovane groupie.

Claudia Campagnola veste i panni di una groupie di Rino Gaetano che racconta la sua esperienza vissuta accanto al cantautore. Le groupie erano delle giovani fans che negli anni 60/70, oltre ad amare particolarmente la musica di un certo cantante, lo seguivano nei tour, irresistibilmente attratte dal suo carisma, diventandone infatuate sostenitrici e intime amiche. Attraverso i suoi racconti scopriamo la vita di uno dei cantautori italiani più amati e discussi, che ha lasciato un patrimonio di canzoni che colpiscono ancora oggi, a distanza di più di 30 anni, per la loro modernità musicale e testuale. Sul palco Marco interagirà nella scena con Claudia, facendo rivivere alcuni momenti salienti della vita del tanto amato cantautore. Ascolteremo le più belle canzoni di Rino Gaetano interpretate da Marco Morandi. Tra le tante canzoni potremo riascoltare “Tu..forse non essenzialmente tu”, “ Cogli la mia rosa d’amore”, “ Aida”; “Sfiorivano le viole”; “ Spendi, spandi, effendi”, “ Sfiorivano le viole”, “Escluso il cane”, “E cantava la canzone”, “Sei ottavi”, “Mio fratello è figlio unico”, medley donne Gianna, Maria Berta; Nuntereggae più; “Ma il cielo è sempre più blu”, “A mano a mano”. Marco Morandi è la voce del gruppo i RinoMinati che porta in giro per l’Italia la musica e le parole del cantautore calabrese celebre ancora oggi per le sue tante canzoni di successo, la sua voce ruvida, i suoi testi ironici.

 

DOMENICA 17 OTTOBRE ORE 18.00
IL MERAVIGLIOSO VIAGGIO DI ULISSE

uno spettacolo di teatro d’ombre e racconto d’attore
Produzione
Teatro le Giravolte
Di Renato Grilli
Regia Francesco Ferramosca
Con Amelia Sielo, Renato Grilli e Francesco Ferramosca
Scenografie e immagini d’ombre di Amelia Sielo

Ulisse alla fine della guerra di Troia, naviga verso l’isola di Itaca. La disubbidienza da parte dei suoi guerrieri ad un dio avverso glielo impedisce. Dopo aver incontrato il dio dei venti Eolo, dopo essere approdato nella terra dei Ciclopi e incontrato il gigante Polifemo, dopo aver superato le magie della maga Circe e il richiamo delle seducenti sirene e dopo essere scampato agli esseri mostruosi di Scilla e Cariddi, Ulisse riuscirà finalmente a tornare a Itaca….
CONTENUTI DELLO SPETTACOLO Motivo conduttore del poema e dello spettacolo è il viaggio. La storia di ULISSE e del suo meraviglioso viaggio di ritorno alla sua amata isola di " ITACA" ricca di avventure e sorprese. E il tema del viaggio da sempre affascina adulti e bambini, perché nasconde il senso dell’avventura, della ricerca dello sconosciuto, del nuovo e del temuto. Il cammino che si compie alla ricerca della propria identità, è un vero viaggio, durante il quale si fanno incontri, si instaurano relazioni, si raccoglie, si guarda, ci si stupisce e si fanno esperienze nuove, ma soprattutto è un viaggio nel quale, la cosa che più conta, non è tanto l’arrivare, ma l’andare. La storia di Ulisse e del suo viaggio di ritorno verso Itaca, una storia che rappresenta, metaforicamente, il processo di crescita di ciascun essere umano. Ma chi è veramente Ulisse? Perché le sue avventure affascinano adulti e bambini? Ulisse è un eroe multiforme, affascinante, simpatico, sempre alla ricerca di qualcosa. E’ curioso e astuto. Ha imparato a sue spese, che la curiosità può essere pericolosa… Il poema omerico viene portato in scena in un adattamento per tutte le età, dinamico e coinvolgente, una versione teatrale, pur fedele alla storia con sorprese scenografiche in un connubio fra tecnica del teatro delle ombre e racconto d’attore rendendo unica la raffigurazione degli avvenimenti narrati nell’opera

Leggi tutto

Paesaggi - Arsoli

Paesaggi
Paesaggi si inserisce nel solco tracciato da Portraits on Stage - Arte in cammino, un festival multidisciplinare a cura di Settimo Cielo, che congiunge arte dal vivo e arte figurativa.
Il ricco cartellone di appuntamenti include laboratori, incontri, spettacoli, reading e concerti aperti a grandi e piccoli, che dal 28 agosto al 5 settembre, animeranno il paese di Arsoli, dove Settimo Cielo gestisce il Teatro Comunale La Fenice. La maggior parte delle attività si svolgeranno all'aperto, nei luoghi più suggestivi del borgo, per rinnovare quell'antico legame che da sempre unisce la Valle dell'Aniene all'arte.
Portraits on stage 2021 è stato riconosciuto dal Ministero della Cultura come primo ex aequo tra i Festival Multidisciplinari beneficiari dello stanziamento del FUS - Fondo Unico per lo Spettacolo.
 

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO

INFO E PRENOTAZIONI:
In osservanza dei protocolli Covid si può assistere alle attività esclusivamente tramite prenotazione e presentazione della certificazione verde.
 
INCONTRI e LABORATORI sono ad accesso gratuito.
 
Il costo del biglietto per SPETTACOLI e CONCERTI è di 3 euro
 
Per prenotazioni chiamare/msg whatsapp: 392 0433339 o mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per acquistare il biglietto online www.ticketgate.it
Ulteriori informazioni sul sito www.settimocielo.net
 
Responsabili del progetto Gloria Sapio e Maurizio Repetto - Ass. Culturale Settimo Cielo
Responsabile Organizzativa Federica Terribile Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 338 7392790
Ufficio Stampa Theatron 2.0 | Edoardo Borzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 331 2344833
Comunicazione e Social Media Management Theatron 2.0
Grafica Daniele Ferraioli creative designer
Progetto realizzato con il contributo di:
 
Ministero
 

Taccuini di viaggio - le recensioni degli spettatori di POS 2021

Validissimo falso, Andrea Kaemmerle, Subiaco 19 giugno

Mettiamo una sera di incontrare un vecchio amico che non vediamo più da tempo. Ci si vede in uno di quei locali di vecchia data dove l'aria più pulita la puoi trovare forse al cesso, dove ogni tanto mangi un boccone solo per spezzare la monotonia tra un bicchiere di vino e l'altro. Ci vado con la mia donna; lui è già li seduto ad un tavolo che parla e ride insieme ad una allegra compagnia; come mi vede si alza e mi da una pacca sulle spalle da lasciarmi senza fiato mentre saluta la mia donna dandole un bacio sulla bocca, poi come se niente fosse si mette di nuovo seduto e riprende a raccontare la storiella che aveva appena interrotto per venire a a salutarci. L'atmosfera è comunque piacevole e ti senti subito come tornato a casa; anche la mia compagna si sta divertendo un mondo a sentire le storielle che racconta il mio amico.
E' un gran tipo. Ti cattura l'attenzione , ti fa sentire leggero, ti senti complice di quello che dice.  E proprio quando non te lo aspetti ti piazza una battuta feroce, sottile ed ironica; non fai in tempo a riprenderti che lui ha già ripreso il racconto e quando è arrivato in fondo ti ritrovi a pensare il mondo, gli uomini e te stesso in modo diverso da prima, non sai come è successo ma è così, come il serpente che ad un certo punto fa' la sua muta e cambia di pelle.
Quello di Andrea Kaemmerle è un teatro tra vecchi amici che si incontrano di nuovo, confidenziale e guascone, ironico e spietato nel raccontare le tragedie dell'umanità passate e presenti ma senza mai perdere di vista il ruolo fondamentale e salvifico che potrebbe e dovrebbe esercitare l'uomo che si fa consapevole anche attraverso il saper ridere di se stesso e della vita.

Marco Meloni

Memorie di un ciabattino TWAIN, Licenza Villa diOrazio 27 giugno

In una cornice davvero preziosa e unica come l'area archeologica della villa di Orazio nei pressi del Comune di Licenza, ho assistito allo spettacolo "Memorie di un ciabattino" della compagnia Anonima Teatri/Twain. Lo spettacolo tratteggia le vicende di un giovanissimo servo ciabattino, figlio di ciabattino, a servizio nella casa di Bruto, senatore della Repubblica romana, nei momenti che precedono l'assassinio di Giulio Cesare. In scena, l'attrice usa corpo e voce per creare apparenze, dissolvenze e relazioni con e tra i vari personaggi che interpreta ricercando costantemente un rapporto dialettico con le antiche vestigia nelle quali si trova ad agire utilizzando una fisicità a volte ironica e gioiosa, altre frammentata e ruvida ma decisamente comunicativa e contemporanea. Mi ha ricordato non tanto lo "scugnizzo napoletano" quanto il ribelle marginalizzato di una periferia urbana.Ho trovato molto interessante l'idea di contraporre e porre al centro della vicenda un personaggio storicamente irrilevante ma significativo sia umanamente che politicamente, rispetto alla narrazione storica ufficiale. Lo spettacolo è stato suggestivo e più che godibile, anche se ho avuto l'impressione in alcuni momenti che avesse bisogno di raggiungere una forma più matura anche attraverso la ricerca di una maggiore asciuttezza nel gesto espressivo e nel ritmo.

Marco Meloni


E' scritto sul programma: ESPERIMENTO PER TELA E SPARTITO.
Mah...chissà...in fondo è un'unione di due arti che potrebbero benissimo camminare insieme. Il tutto avviene in una piccola piazza di paese, molto intima. Da una parte la facciata della chiesa, dall'altra il palazzo comunale, case con i fiori alle finestre e le persone sedute sull'uscio. Sul selciato rotoli di carta colorati, con scritte, segni, macchie, che raccontano i luoghi, il bosco, il fiume, i campi coltivati. Così scopriamo che non son segni descrittivi ma sentimenti, sensazioni, parole che vengono dal cuore e non dalla tecnica. Le persone si guardaano, sorridono, sono in attesa. Davanti a noi gli strumenti musicali prendono vita nele mani esperte i giovani musicisti. Il maestro li dirige con le mani e con tutto il corpo, quasi una danza.
Anche le rondini danzano, seguendo il ritmo della musica e del cuore della gente. Non c'è niente di scontato, ognuno di noi si lascia andare, ascolta con le orecchie ma anche con il cuore.
SI - si può osare - entrare nello sconosciuto. Le persone presenti a Marano Equo hanno osato

Luisella Capponi


VALIDISSIMO FALSO.  Da abile provocatore e in una danza clownesca , a tratti perfino leggiadra, accompagnato da violino e chitarra (rigorosamente validissimi falsi anche i musicisti) Kaemmerle apre la scena con riflessioni sul potere dell'ironia come antidoto all'ottusita' e all'arroganza del potere.
Il racconto della vita di uno dei piu' grandi falsari del secolo scorso e' scandito dal coinvolgimento del pubblico che viene inquadrato, provocato, intervistato. Spunto poetico la bellezza dei luoghi e della natura circostante per celebrare una prudente e gioiosa rinascita.

STALKER. Accade sempre, quando ci sono gli Stalker: iniziale curiosita'  verso queste persone vestite di nero e i contenitori che distribuiscono in sequenza ben precisa in teatro o nella piazza. Poi una timida adesione all'invito e il progetto si compie. Tutti partecipano, nessuno dirige, nessuno commette errori e la piazza si veste.

VELLUS. ClochArt.
Rincorsa degli occhi a godere delle immagini e delle danze. Lo spettacolo ci propone un'esperienza sensoriale di altissimo livello per ripercorrere le tappe di un'umanita' che continua a ripetere da sempre gli stessi errori.
Arlecchino avrebbe voluto chiedere a suo padre il perche', ma non ha fatto in tempo quella volta in cui suo padre lo aveva accompagnato in montagna e lui aveva scoperto l'eco. 
L' eco...ammonisce Arlecchino, ti restituisce quello che tu gli mandi.
Forte messaggio etico e politico.

Annalisa Cerroni

PORTRAITS ON STAGE 2021


Portraits on Stages trasparente copia

PORTRAITS ON STAGE 2021 - ARTE IN CAMMINO

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL CALENDARIO COMPLETO

Festival Multidisciplinare tra arte pittorica e spettacolo dal vivo
19 giugno - 30 luglio 2021

14 spettacoli - 5 paesi coinvolti

Ingresso unico a spettacolo 3 € 
Acquisto in prevendita on line su ticketgate 4 €


Per accedere all'evento basterà recarsi all'entrata esibendo il biglietto online sul tuo cellulare

Per acquistare il biglietto in sede è necessaria la prenotazione. Scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare il  3290433339. 

Potrai ritirare il tuo biglietto dai 60 min ai 15 min prima dello spettacolo nello stesso luogo in cui si svolgerà l'evento.

Leggi tutto

AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DI POWERED BY REF

IMG 7178 29

Dal 28 aprile la call dedicata al sostegno della creazione performativa Under30

Un progetto di
Romaeuropa Festival
Nell’ambito di ANNI LUCE osservatorio di futuri possibili

In collaborazione con
Carrozzerie | n.o.t e 369gradi srl
Co-realizzazione residenze: Periferie Artistiche - Centro di Residenza Multidisciplinare della Regione Lazio
In network con ATCL – Circuito Multidisciplinare del Lazio per Spazio Rossellini e Teatro Biblioteca Quarticciolo

Al via mercoledì 28 aprile (deadline: 20 luglio alle ore 18) la call per la seconda edizione di Powered by REf, il progetto del Romaeuropa Festival, promosso in collaborazione con Carrozzerie | n.o.t. e 369 gradi, dedicato ad artiste ed artisti under30 che operano nel campo della ricerca teatrale e performativa.

Powered by REf prosegue il percorso di sostegno e valorizzazione delle più giovani forze creative della scena italiana, parte integrante delle linee guida indicate dal Direttore Generale e Artistico Fabrizio Grifasi per la trentaseiesima edizione del Romaeuropa Festival (dal 14 settembre al 21 novembre).

Leggi tutto

Codice etico

Settimo Cielo aderisce a C.Re.S.Co. (Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea)

Codice programmatori e curatori
Codice strutture verso collaboratori

 

Newsetter

captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo