LE SEDIE di Eugène Ionesco

le sedie

24 novembre – ore 21:00

TEATRO LA FENICE DI ARSOLI – PIAZZA DEI MARTIRI ANTIFASCISTI 1

le sedie

LE SEDIE di Ionesco, ovvero l’impellenza di un messaggio che non arriverà.
Oggi ci chiediamo tutti dove stiamo andando, e Ionesco è ancora in grado di risponderci. I due “vecchi” in attesa di ascolto, su un’isola raggiungibile solo in barca, costruiscono una platea immaginaria a cui lasciare “il” messaggio. Alla fine i due lasciano il compito delle parole all’Oratore, che però non sarà in grado di comunicarle. 
Accanto ai due protagonisti vivono gli oggetti, LE SEDIE, presenze indispensabili create per lo spettatore
cariche di storie e rimembranze, segni del linguaggio destinati allo sguardo dello spettatore. Forse occuparsi del quotidiano, della sua possibile continua mutazione, del suo miglioramento, è meglio che proclamare grandi comunicazioni che poi cascano nel vuoto.

La messa in scena di questo testo del teatro dell’assurdo ci lascia un messaggio attuale sul nostro vivere o credere di vivere sempre alla ricerca di soluzioni “epocali”, e ci interessa perché possedendo molti livelli di lettura – dai più immediati e comici a quelli più enigmatici e prospettici – può rivolgersi a molti tipi di pubblico.

 

Read More: http://www.laboratoripermanenti.com/le-sedie/

Lascia un commento

Newsletter

Please enable the javascript to submit this form