All around and inside

Risultati attesi

Risultati attesi

Settimo Cielo concepisce All around and inside come un upgrade del proprio status di residenza e di luogo di ricerca, ospitalità e sostegno alla giovane creatività ricavandone benefici in termini materiali e immateriali. Oltre a ciò individua nel progetto una serie di peculiarità che innescheranno processi virtuosi che implementeranno la situazione finanziaria della associazione. L’equipaggiamento tecnologicamente avanzato sarà un utile strumento per interessare una fascia di pubblico considerata “difficile”, quella giovanile, e sarà possibile proporre un rinnovato rapporto con la formazione stipulando convenzioni con gli istituti di zona, con i quali Settimo Cielo e il Teatro di Arsoli hanno da tempo rapporto. Altre entrate saranno relative alla permanenza degli artisti che, qualora non supportata da sostegno pubblico o al di fuori di esso, comporterà da parte degli interessati il versamento di una tariffa forfettaria inclusiva dell’alloggio, dell’utilizzo della attrezzatura e dell’accompagnamento di tutor. Settimo Cielo, grazie al potenziamento dei suoi mezzi, avrà maggiori possibilità di qualificarsi in graduatorie di bandi che prevedano simili specificità e di allargare la propria capacità di relazionarsi con realtà omologhe e avviare processi di internazionalizzazione. L’associazione stessa si farà promotrice di bandi allo scopo di selezionare progetti i cui requisiti saranno fissati entro parametri che ne garantiscano qualità, originalità e potenziale artistico. Sarà anche possibile creare nuove produzioni con nuove modalità di fruizione o migliorare la attrattività di produzioni in atto come, ad esempio, il già citato Pintor de Palabras per la cui visione gli smartphone e cuffiette, di proprietà degli spettatori, potranno essere sostituiti da caschi silent disco ed eventuali visori, per una esperienza realmente immersiva. Il beneficio che ne trarrà l’associazione è evidente per gli sbocchi rappresentati sia dalla proposta di fruizioni di spettacolo alternative a quelle tradizionali, nell’ipotesi di un perdurare del distanziamento, sia dall’offerta di un teatro rigenerato e innovativo, in grado di coinvolgere e accrescere audience. Per quantificare questo processo la associazione immagina di poter rientrare della propria percentuale investita (il 35% del costo totale dell’operazione) nel primo anno di attività.

Settimo Cielo aderisce a C.Re.S.Co.
(Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea)

Codice programmatori e curatori
Codice strutture verso collaboratori

Newsletter

Please enable the javascript to submit this form

Open chat